BEST FILM 2016

Sebbene io sia stata assente dal blog, per fortuna non sono stata troppo assente dal cinema, per cui ho deciso di stilare una lista dei film che ho amato di più quest'anno per non interrompere la tradizione.
Mi mancano, purtroppo, alcuni film fondamentali dell'anno, che spero di recuperare quanto prima, ma nel complesso ritengo che l'anno 2016 sia stato assolutamente soddisfacente dal punto di vista cinematografico e ci ha regalato dei film bellissimi. Decidere l'ordine nel podio è stato difficilissimo e tutto sommato si tratta di 3 primi posti. 

10. La memoria dell'acqua di Patricio Guzman


La memoria dell'acqua è un documentario affascinante e atipico, nel quale, attraverso un elemento primordiale, l'acqua, il regista Patricio Guzman racconta la storia travagliata del suo paese, il Cile.  

9. Io prima di te di Thea Sharrock


Una storia d'amore non convenzionale tra due protagonisti ben calati nella parte, elementi fondamentali in un film romantico, ma che non sono così facili da trovare: Io prima di te è un film che centra indubbiamente l'obiettivo.

8. Revenant di Alejandro Gonzalez Inarritu



Non poteva mancare il film che ha regalato il primo premio Oscar al mio attore preferito: sebbene la storia non sia particolarmente avvincente e Revenant risulti nel complesso freddo, Leonardo DiCaprio offre una magistrale interpretazione e la fotografia di Emmanuel Lubezki (anche lui premio Oscar, per la terza volta consecutiva) non ha eguali.

7. Il caso Spotlight di Tom McCarthy



Il caso Spotlight ricostruisce con dovizia e accuratezza di particolari uno dei casi di cronaca più scottanti degli ultimi anni, che ha scoperchiato una terribile verità, taciuta per decenni da molti: gli innumerevoli casi di pedofilia all'interno della Chiesa cattolica, di cui, invece, in Italia si fa ancora fatica a parlare.

6. Animali fantastici e dove trovarli di David Yates



Spin-off della saga di Harry Potter e ispirato all'omonimo libro, Animali fantastici e dove trovarli rappresenta un'occasione ghiottissima per gettarsi nuovamente a capofitto nel mondo creato da J.K. Rowling. La scommessa dello spin-off è completamente riuscita e ne viene fuori un film più maturo e più oscuro rispetto a quelli della saga del maghetto che ha affascinato grandi e piccini. Non vedo l'ora che esca il sequel!

5. Fuocoammare di Gianfranco Rosi 


Attraverso gli occhi di un bambino, Gianfranco Rosi costruisce il legame che esiste tra Lampedusa e il mare, fonte di sostentamento e oggi navigato da migranti carichi di speranza, che sperano di trovare in Europa una vita migliore, rimettendoci, in molti casi, la vita. Fuocoammare è un film commovente e imprescindibile, da vedere e far vedere.

4. Rogue One - A Star Wars Story di Gareth Edwards



Ho resistito alla tentazione fortissima di inserirlo sul podio: Rogue One è, a mio modesto avviso, uno dei film più belli della saga di Star Wars perché, paradossalmente, più libero da esigenze di trama e di pubblico. Così possiamo scoprire di avere di nuovo paura di fronte a Darth Vader, così come possiamo emozionarci nel rivedere sullo schermo una giovane Leia pronunciare una fatidica parola alla fine del film, "speranza", che con la morte recente di Carrie Fisher assume ancora maggiore significato.

3. Weekend di Andrew Haigh



Un film del 2011, uscito in Italia vergognosamente solo nel 2016. Una storia d'amore inaspettata e universale che inizia, si sviluppa e si consuma in un weekend, ma che trafigge il cuore dello spettatore, facendolo innamorare del film.

2. Io, Daniel Blake di Ken Loach



All'età di 80 anni, Ken Loach continua a confezionare capolavori. Con il suo inconfondibile tocco da maestro, in Io, Daniel Blake il regista britannico riesce in meno di due ore a mostrare la lotta solitaria di un  coraggioso individuo contro la macchinosa e impietosa società che abbiamo costruito, una lotta destinata a fallire, ma che non ci può lasciare indifferenti.

1. Neruda di Pablo Larrain



Non si può dire molto di Neruda: più di un film, è una poesia. Attraverso l'inseguimento del poeta cileno Pablo Neruda da parte del commissario Peluchonneau, Pablo Larrain ci mostra due personalità indissolubilmente legate, che traggono la propria forza dallo scontro con l'altro. Uno dei due è destinato a perdere e a scomparire nella memoria dei posteri, ma l'altro ne conserverà sempre il ricordo e la paura.

Per scoprire i migliori film degli anni passati, clicca qui

Commenti