Golden Globes 2014: I vincitori (e qualche personale considerazione)



Si è appena chiusa a Los Angeles la cerimonia dei Golden Globes, che per il cinema italiano è stata fonte di grandi soddisfazioni: La grande bellezza di Paolo Sorrentino ha, infatti, trionfato quale film straniero su contendenti degni di rilievo, quali La vita di Adele, Il sospetto e Il passato.
Personalmente, sono molto contenta anche per la vittoria di Jennifer Lawrence quale attrice non protagonista per American Hustle: la giovanissima attrice si avvia forse a bissare l'Oscar dello scorso anno ricevuto per Il lato positivo? È molto probabile, perché la sua performance nel film di David O. Russell supera di gran lunga quella di tutte le possibili sfidanti. Altra vittoria che mi ha reso molto felice, sebbene io non abbia ancora visto il film, è quella di Leonardo DiCaprio quale migliore attore protagonista in una commedia per The Wolf of Wall street. A questo punto l'Academy si vede costretta almeno a candidarlo, se non addirittura a premiarlo, sebbene possa preferirgli Matthew McConaughey, premiato, invece, quale migliore protagonista di film drammatico. Staremo a vedere.
Intanto ecco tutti i premi assegnati nella categoria cinema: 

Miglior film drammatico: 12 years a slave 
Migliore film commedia o musical: American Hustle 
Migliore regista: Alfonso Cuaron, Gravity 
Miglior film straniero: La grande bellezza 
 Migliore sceneggiatura: Spike Jonze, Her 
Migliore attore in un film drammatico: Matthew McConaughey, Dallas Buyers Club 
Migliore attore in un film commedia o musical: Leonardo DiCaprio, The Wolf of Wall street 
Migliore attrice in un film drammatico: Cate Blanchett, Blue Jasmine 
Migliore attrice in un film commedia o musical: Amy Adams, American Hustle 
Migliore attore non protagonista: Jared Leto, Dallas Buyers Club 
Migliore attrice non protagonista: Jennifer Lawrence, American Hustle 
Migliore film animato: Frozen
Migliore colonna sonora originale: Alex Ebert, All is lost
Migliore canzone originale: U2, Ordinary Love, Mandela: Long Walk to Freedom

Per rivivere la diretta, nella pagina twitter Ho voglia di cinema troverai
tutti i miei commenti live.

Commenti

  1. I booker non danno nemmeno per candidato il lupo di Wall Street, la vedo un po' dura... Grande Matt!!!

    RispondiElimina
  2. Un'edizione che mi ha molto soddisfatta anche se mi spiace che l'ultimo lavoro di Martin sia stato per la maggior parte snobbato.. :(

    RispondiElimina

Posta un commento