lunedì 29 febbraio 2016

Finalmente Leo

E' la notizia del giorno: Leonardo DiCaprio ha finalmente vinto il suo primo Oscar come migliore attore protagonista per il film Revenant - Redidivo di Alejandro G. Inarritu. Non so perché il mondo abbia seguito con così tanta attenzione la sua corsa agli Oscar: in fondo, ci sono tanti grandissimi attori che non hanno mai vinto un Oscar e che di sicuro lo meriterebbero, così come ci sono stati tantissimi registi che hanno fatto la storia del cinema che non ne hanno vinto nemmeno uno. Però Leonardo DiCaprio diventò, tra il 1997 e il 1998, l'attore più famoso del mondo grazie a Titanic. E dopo che molti lo sbeffeggiarono per essere diventato l'idolo sulle magliette delle dodicenni di tutto il mondo, negli ultimi anni si sono finalmente accorti del suo straordinario talento, ma allo stesso tempo è stato inevitabile, all'epoca di internet, che nascessero meme e simili per ridere delle sue mancate vittorie.

Ed io, perché ne parlo?

Non so nemmeno io perché ci tenessi tanto che Leonardo vincesse e perché ci abbia tenuto tanto nel passato. Di certo a me non cambia la vita ed, anzi, vi dirò lo sfarzo e gli insegnamenti morali che girano intorno alla cerimonia degli Oscar mi danno pure un bel po' fastidio. Insomma, è uno show di autorappresentazione e autocelebrazione e a me piacciono le persone modeste.

Però Leo è Leo. E' diventato il mio attore preferito quando avevo 11 anni e da allora non ho più smesso di seguirlo. Voglio dire, guardate l'immagine sotto: credo che pochi adolescenti siano rimasti  a lui indifferenti all'epoca di Titanic:

Titanic
Poi alla fine la mia ammirazione per Leo non è rimasta isolata e ha visto nascere giorno dopo giorno, anno dopo anno, la mia passione per il cinema, e anche Leonardo è cresciuto con me, smettendo di essere il protagonista di storie romantiche e, come agli albori della sua carriera (penso a Voglia di ricominciare o Poeti dall'Inferno) partecipando a film che gli ponevano continuamente sfide. Accadde quindi che il mito vivente Martin Scorsese lo abbia scelto come protagonista di ben 5 pellicole da lui dirette.

Gangs of New York
The aviator
The departed
Shutter Island
The wolf of Wall Street
E poi che dire di altri film interpretati negli ultimi anni, come Revolutionary Road di Sam Mendes, che lo ha visto di nuovo sullo schermo con Kate Winslet, o Django Unchained di Quentin Tarantino, in cui per la prima volta recita nei panni del cattivo? 
Revolutionary Road

Django Unchained
Caro Leo, non voglio tediare nessuno con la tua filmografia straordinaria, che chiunque può leggere su wikipedia. Questo lungo e inutile post che non leggerai mai è per ringraziarti.

Ringraziarti delle emozioni che mi regali da quasi 20 anni, che mi hai regalato anche stanotte con il tuo discorso a difesa dei nativi e dell'ambiente, che sono sicura mi regalerai anche in futuro con i tuoi prossimi film. Oggi non è cambiato niente, abbiamo solo ricevuto un motivo in più per rendere omaggio a te e al tuo incredibile talento.

CONGRATULAZIONI LEO! 
Revenant

10 commenti:

  1. io questo post l'ho A M A T O

    RispondiElimina
  2. Io sono una delle poche ragazzine che all'epoca di Titanic sono effettivamente rimasta indifferente al nostro LEO... ma anno dopo anno, film dopo film, non ho potuto che restare ammiratissima di fronte al suo talento come attore e al suo spessore umano come cittadino del mondo che si batte a favore dell'ambiente e del pianeta. E anche io, da anni, stavo facendo il tifo perchè si aggiudicasse l'ambita statuetta... perchè se la merita al 100%! Grande Leo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, gli preferivo Cary Grant! :-D Ero andata in mona per lui per Poeti all'inferno e Romeo + Juliet, ma poi Titanic me l'ha fatto smaronare insieme alla diatribra degli Oscar. Comunque, grazie Leo per averti fatto tornare a scrivere sul blog!

      Elimina
    2. Purtroppo scriverò saltuariamente... ma ci provo!

      Elimina
  3. Non è che anch'io ci tenessi tanto a Leo, ma sono contento che finalmente ha vinto

    RispondiElimina
  4. REVENANT non è il miglior film di LDC
    premesso ciò, l'oscar glielo dovevano dare! (applauso della platea: clap clap clap ecc)
    meritava la statuetta per THE AVIATOR (10 anni fa) e anche la sua interpretazione in THE WOLF OF WALL STREET era maiuscola, anzi maiuscolissima... e così è successo che quello che avrebbe meritato prima glielo hanno dato adesso
    è andata così anche a Scorsese

    RispondiElimina
  5. Grande Leo .. La sua lunga maratona verso il primo oscar lo ha reso a tutti ancora più 'umano'! Abbiamo tutti tifato per lui!!

    RispondiElimina
  6. Una sorpresa per te da parte mia! Una piccola cosa che spero potrà piacerti.
    Basta che segui il link... http://hollywoodciak.blogspot.it/2016/05/liebster-award-2016.html !!!
    #HollywoodCiak
    Bengi

    RispondiElimina