lunedì 16 gennaio 2012

LA TALPA

La talpa, diretto dallo svedese Tomas Alfredson, è una spy story tratta dall'omonimo best seller di John le Carré.
Il film è ambientato negli anni Settanta all'interno dei servizi segreti britannici, dove si annida qualcuno che passa informazioni ai russi.
L'agente Smiley, mandato in pensionamento anticipato per una missione mal riuscita a Budapest, verrà incaricato dal Ministero di scoprire chi sia la talpa che si nasconde tra i vertici del SIS.
Ad interpretare il protagonista un ottimo Gary Oldman, affiancato da John Hurt, Benedict Cumberbatch (il protagonista delle serie tv inglese Sherlock), Tom Hardy e Colin Firth.
L'intreccio è ben realizzato, i vari tasselli del puzzle sono sparsi nel corso del film e soltanto alla fine è possibile ricostruire il quadro; la storia, tuttavia, non riesce ad appassionare, da un lato perché scorre in maniera piatta senza particolari picchi, dall'altro perché è così complicata che vi è appena il tempo per l'approfondimento dei personaggi. E' innegabile che ogni attore svolga il suo ruolo in modo impeccabile, tuttavia perlopiù in modo altrettanto freddo e distante e lo spettatore non è capace di comprendere le ragioni che spingono quel particolare personaggio ad agire. Questo vale sopratutto per la talpa, a cui sarebbe stato probabilmente opportuno dedicare qualche minuto in più. Di fatto la talpa non viene mai mostrata nel corso del film, è qualcuno che non abbiamo imparato a conoscere; ragion per cui non è vi né stupore né dispiacere quando il suo volto viene svelato.

Voto: 6

La talpa su mymovies
Tomas Alfredson su imdb
Il trailer su youtube

2 commenti:

  1. dire che non riesce ad appassionare è molto gentile, da parte tua.
    io sto ancora sbadigliando al pensiero di questo film :)

    RispondiElimina