THE BLING RING


Titolo originale: The Bling Ring
Paese: U.S.A.
Anno: 2013
Genere: commedia
Durata: 87 min.
Regia: Sofia Coppola
Sceneggiatura: Sofia Coppola
Cast: Emma Watson, Katie Chang, Israel Broussard, Leslie Mann, Taissa Farmiga, Erin Daniels, Halston Sage, Nina Siemaszko, Gavin Rossdale, Stacy Edwards, Claire Julien

Ispirato ad una storia vera, The bling ring racconta di un gruppo di adolescenti, provenienti da famiglie agiate, che commise svariati furti nelle ville di celebrità hollywoodiane, da Paris Hilton a Orlando Bloom, da Megan Fox a Lindsay Lohan.
Con uno sguardo quasi documentaristico, che ricorda vagamente per lo stile e i temi affrontati Thirteen di Catherine Hardwicke, Sofia Coppola ci regala uno sguardo sull'influenza che hanno i social network nelle vite degli adolescenti di oggi e sui limiti di quel sano desiderio di trasgressione che tutti gli adolescenti provano.
La Coppola non giudica, ma registra i desideri, le aspirazioni di giovani fondamentalmente soli, che cercano di occupare il tempo riempiendolo di vuoto. Sono giovani affascinati dalla celebrità e dalla facilità con la quale oggi può essere raggiunta grazie alla presenza di casse di risonanza rivolte ad un pubblico che cresce di giorno in giorno e che non è particolarmente esigente nei confronti di chi riempie le pagine dei gossip, perché fondamentalmente aspira allo stesso spazio. 
Il tocco della Coppola è delicato nei confronti del protagonista maschile, Marc (Israel Broussard), che cerca di dare un riparo alla propria diversità attraverso un'amicizia unilaterale; mentre è più spietato nei confronti di Rebecca (Katie Chang) e Nicki (Emma Watson), due ragazze completamente prive di un'intelligenza particolare, ma dotate di una furbizia innata. In particolar modo, con il personaggio di Niki, Sofia Coppola riesce a dare una rappresentazione fisica della società di oggi, nella quale i vari Corona e i vari Berlusconi agiscono trovando sponda nei media per dire la propria "verità", spacciandosi come vittime di un sistema giudiziario ingiusto.
Voto: 8


Commenti

  1. Anche qui, film che devo assolutamente vedere, non fosse altro per quelle popò di attrici.

    RispondiElimina
  2. Speriamo bene, io Somewhere l'ho patito tantissimo...

    RispondiElimina
  3. Molto curiosa, spero di andare questo week end. ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento